UTILIZZO COMPLESSO MONUMENTALE SAN GIOVANNI / NUOVO INTERVENTO DEL CONSIGLIERE RICCIO

Dichiarazione del consigliere comunale Eugenio Riccio:

"Sono molti gli Aventino su cui si pone l'università Magna Graecia, incapace di conurbarsi culturalmente e socialmente con la città di cui fa parte (evito di dire che "la ospita" perché ritengo che un'istituzione non debba mai sentirsi ospite). L'ultimo Aventino è il colle del San Giovanni. Luogo che è tornato alla sua dimensione naturale, quella di fortezza inespugnabile, peccato però che non ci sia alcun esercito che attacchi la città. Anzi, per restare in tema di metafore, avremmo voluto che il promesso esercito di giovani specializzandi che aderivano all'alta formazione avesse davvero preso d'assalto la città. E invece piccolissime truppe che fanno riferimento ad altrettanti piccoli centri di potere sono state capaci di "fare la  guerra" solo nelle segrete stanze, rese accessibili poi vedremo da chi, di uno storico palazzo pubblico concesso all'Università per ben altri fini.

Quello che c'era da dire lo abbiamo denunciato pubblicamente, ringrazio l'amministrazione per  la tempestività con cui ha chiesto chiarezza, ma quando si parla di legalità non si può essere tacciati di ingordigia.

Per cui non ci fermiamo: Magnifico Rettore, la base di qualsiasi insegnamento è l'esempio. Lei, medico affermato e guida del più importante ente di formazione, lo dovrebbe sapere. E allora in tempi rapidissimi cerchi di capire cosa è accaduto e se c'è stata una culpa in vigilando di chi avrebbe dovuto essere responsabile, per suo conto, di quegli spazi, e allora lo rimuova dall'incarico immediatamente. Di chiunque si tratti, perché non vorremmo mai che a pagare poi fosse l'ultima ruota del carro in termini di filiera delle responsabilità.

Ci spiace anche che a causa di qualche intellettuale disattento e pronto a rispondere ad "ogni chiamata", in nome di una visibilità fine a se stessa, il buon nome della Magna Graecia fosse compromesso. Perché vede, Signor Magnifico Rettore, per quanto ci riguarda l'università di Catanzaro è della città tutta: se fa brutta figura l'università, per noi la fa tutta la città… e non ci piace fare brutta figura".