Calabria: Conte, adesso stop al commissariamento della sanità. La buona politica non può trascurare questa regione

CATANZARO. "Come Movimento abbiamo contribuito alla designazione di una candidata presidente di regione che capisce di sanità. E' una grande ricercatrice e una punta di eccellenza della ricerca del campo medico, scientifico calabrese e quindi stiamo offrendo un progetto che pone la sanità e il miglioramento della qualità dei servizi sanitari al primo posto.

Oggi lo dico forte e chiaro, la nuova amministrazione regionale, quella che uscirà da questo voto, e io confido ovviamente che questo nostro progetto sia vincente, dovrà assumersi la responsabilità, dopo la gestione commissariale, dopo gli interventi normativi e finanziari che noi abbiamo fatto, di affrontare la politica sanitaria con mezzi ordinari. Quindi stop al commissariamento.

La Calabria è una delle regioni che soffre di più per quanto riguarda le infrastrutture, le tante criticità, salute, ambiente, anche la possibilità per i giovani di avere un'occupazione, alti tassi disoccupazione. Quindi una buona politica non può trascurare la Calabria"