Solidarietà in musica e parole con la quarta edizione di “ARTISTI IN CORSIA” nell'ambito di Armonie d'Arte Festival, al Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia

CATANZARO – 17 AGOSTO 2021. Realizzare i sogni dei piccoli pazienti in degenza nei reparti pediatrici dell'Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio significa regalae loro emozioni positive che li rendono più forti nella battaglia contro la malattia. Questi bambini, sono dei piccoli guerrieri che meritano tutto l'affetto e il sostegno possibile: un abbraccio di attenzioni che non manca nei reparti del presidio ospedaliero del Capoluogo di regione, dove il dottor Giuseppe Raiola e la dottoressa Maria Concetta Galati, rispettivamente direttore del reparto di pediatria e direttore del reparto di ematoncologia pediatrica, continuano il proprio percorso di impegno quotidiani alimentando la rete di solidarietà che anche quest'anno ha reso possibile la realizzazione di "Artisti in Corsia", alla quarta edizione.
La manifestazione ideata per trasformare in realtà i sogni dei piccoli pazienti del "Pugliese-Ciaccio" di Catanzaro, si svolta ieri come progetto speciale nell'ambito di Armonie d'Arte Festival, al Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, e si è svolta prima del concerto di Francesco Renga.
 L'incasso, infatti, sarà interamente impiegato nel progetto "We will make your dream come true", grazie a cui vengono ricevute le segnalazioni dai più importanti ospedali pediatrici del Paese per la realizzazione dei sogni dei piccoli degenti: il fatto di veder realizzato un desiderio apparentemente impossibile, dà loro speranza. E' come se pensassero: ma allora, tutto è possibile, tutto può accadere
L'evento organizzato dall'associazione Acsa&Ste Onlus, presieduta da Giuseppe Raiola, in collaborazione con il Lions Club Catanzaro Host, presieduto da Antonio Scarpino, è stato condotto dal giornalista Domenico Gareri e si è articolato in due fasi: la  prima  parte dello spettacolo ha visto l'esibizione dei giovani talenti, pazienti di tutte l'età, medici, infermieri e tutti coloro che gravitano nel pianeta sanità. La seconda parte della serata ha visto invece il concerto del cantautore Francesco Renga.  
Molti gli "Artisti in Corsia" che si sono susseguiti sul palco e che sono stati applauditi in modo fragoroso: Pierpaolo Vallone, Ginevra Costa, Adelaide Barbuto, Raffaele Prudente e Manuela Talarico, Lucia Perricelli, Alessandro Pugliese, Alessandro Dattola, Siria Michela Piteo, Manlio Colosimo.
Tra gli ospiti che si sono esibiti anche la cantante catanzarese Caterina Katia Oliverio che ha presentato il singolo dal titolo 'Nuovi Eroi', ovvero un brano scritto da Marco Greco nel periodo del lockdown e che per la cantante rappresenta un omaggio oltre che un sincero ringraziamento in musica per tutto il personale ospedaliero impegnato nel contrastare la pandemia da Coronavirus ed a salvare vite umane.
Il dottor Raiola, nel ribadire la ferma volontà di continuare a realizzare i sogni dei piccoli degenti grazie al sostegno di una fitta rete di solidarietà composta da realtà associative ed enti pubblici e privati, ha inteso ringraziare i partner e gli sponsor che hanno condiviso con entusiasmo e partecipazione le finalità benefiche dell'iniziativa: il Rotary club Catanzaro, il gruppo di Catanzaro dell'Ordine di Malta, l'associazione Moglie Medici Italiani di Catanzaro, il Maestro orafo Michele Affidato, la concessionaria Ruga di Catanzaro, Gas 2000 srl e il negozio Wind-Tre di Corso Mazzini a Catanzaro.
E' stata, quindi, la volta del concerto di una voce unica e subito riconoscibile quella di Francesco Renga, uno dei più grandi cantautori del panorama musicale italiano. Oltre 35 anni di carriera e tanti singoli di successo alle spalle, Renga  ha iniziato i in uno dei più influenti gruppi rock degli anni '90, in qualità di frontman, i Timoria. E ieri sera ha conquistato il pubblico con i suoi più grandi successi, da Raccontami, ad  Angelo, ma anche "Cambio Direzione", e fa cantare il pubblico con "Un giorno bellissimo", "Fermoimmagine", "Vivendo adesso," ma anche "Il mio giorno più bello nel mondo".