Il terzo settore si mobilita: una raccolta fondi per l’acquisto e la messa a dimora di piantine che vadano a ripopolare i terreni devastati dalla furia del fuoco.

Nota Stampa congiunta Forum Terzo Settore Catanzaro-Soverato e CSV Calabria Centro

Nei momenti più critici e drammatici emergono con forza i valori e lo spirito delle comunità resilienti.

Emerge la forza del Terzo Settore, dei volontari, degli operatori e delle organizzazioni che delle comunità resilienti, spesso, sono i motori operativi sul campo.

Nella tragica estate dei roghi che stanno devastando la Calabria e i suoi polmoni verdi, il Terzo Settore calabrese, così come avvenuto in piena pandemia da Coronavirus, è chiamato all'azione.

Quell'azione volontaria e organizzata che già vede impegnati in queste ore associazioni di volontariato e di protezione civile al fianco dei Vigili del Fuoco, delle altre forze dell'ordine e delle squadre di soccorso.

E mentre tutto ciò avviene non si può, con amarezza e rabbia, non constatare le inefficaci politiche di prevenzione che le Istituzioni preposte avrebbero dovuto attivare e che invece, nonostante proclami, personale forestale addetto, funzioni e presidi territoriali remunerati e ingenti finanziamenti a disposizione, ci consegnano la peggior estate calabrese che si ricordi.

Al termine, speriamo presto, di questa ondata di fuoco si conteranno i danni e sara necessario approfondire responsabilità dirette e responsabilità indirette.

Ma ora è il momento dell'azione e del sostegno alle comunità colpite.

Lanciamo, pertanto, una raccolta fondi per l'acquisto e la messa a dimora di piantine che vadano a ripopolare i terreni devastati dalla furia del fuoco, dalla codardia di bestie senza scrupoli e dall'insipienza istituzionale.

Il Terzo Settore, i volontari e gli operatori sono in prima linea.

Coraggio Calabria!

 

Giuseppe Apostoliti

Portavoce Forum Terzo Settore Catanzaro-Soverato

 

Gìuglielmo Merazzi

Presidente CSV Calabria Centro