Continua OPEN AIR ART, evento di residenze artistiche organizzato dall’associazione culturale Reportage - resoconto della terza giornata

Lunedì 9 giugno, ore 18.00, presso Cafè Retrò (c.so Numistrano, Lamezia Terme), continua OPEN AIR ART, evento di residenze artistiche organizzato dall'associazione culturale Reportage (progetto vincitore di Avviso Pubblico per la Selezione e il Finanziamento di Interventi per la Valorizzazione del Sistema dei Beni Culturali e per la Qualificazione e il Rafforzamento dell'attuale Offerta Culturale Presente in Calabria, Annualità 2019) da un'idea di Valentina Arichetta.

Nella terza giornata, è arrivata a Lamezia l'artista Alessandra Carloni, per iniziare il suo enorme dipinto sulla facciata esterna dell'IC Manzoni Augruso di Lamezia Terme.

Alessandra vive e lavora a Roma.

Si diploma all'Accademia di Belle Arti di Roma nel 2008 e si laurea nel 2013 in Storia dell'arte contemporanea, presso l'Università "La Sapienza". Dal 2009 inizia la sua attività come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attività anche come street artist, realizzando opere murali in diverse città e borghi italiani e all'estero, vincendo premi e riconoscimenti. Ha esposto le sue opere in mostre personali a Roma, Alassio, Reggio Emilia, Torino, Marsala.

Nel corso della mattinata, sempre presso la scuola Manzoni, è stata organizzata una caccia a tesoro sul tema dell'arte rubata: Valentina Arichetta ha spiegato ai bambini cosa fosse l' "arte rubata", giocando poi con loro per fargli scovare le piccole creazioni d'arte originali nascoste riproducenti opere celebri e ritrovamenti archeologici.

Nel pomeriggio, nel quotidiano incontro presso il Cafè Retrò, durante la diretta facebook, la blogger Ippolita Luzzo  ha dialogato con lo scrittore Emanuele Fant sul suo libro La Rivincita Delle Teste di Legno, mentre GianLorenzo Franzì ha incontrato Fabio Butera e Pierdomenico Sirianni.

Butera, vera e propria celebrità nel mondo del teatro d'arte, è scultore e artista polivalente. Ha fondato movimenti d'avanguardia in Calabria come Interno 10 e Magazzini Voltaire; ostruisce maschere di cuoio, in legno e pietra, con esposizioni in Italia e all'estero, e ha collaborato tra l'altro con il teatro Proskenion, con Linea Trasversale, con Odin Teatret, realizzando anche marionette. Le sue maschere sono messe in scena in Danimarca, Norvegia, Middletown Connecticut, Cuba, Berlino.

Pierdomenico Sirianni è invece un illustratore e fumettista, e lavora come comic artist su fumetti per ragazzi (contribuendo al successo delle Winx) e graphic novel; illustra libri, riviste, copertine per cd, manifesti per eventi.  Ha lavorato per Coniglio Editore, Mondadori, Hoepli, Roundrobin, Arci, Trame, LIFF.

Ultimamente ha disegnato un catalogo per bambini commissionato dal Louvre di Parigi.

Fino a domenica 13 sarà possibile vedere una selezioni di suoi lavori al Cafè Retrò nella sua prima mostra lametina dal titolo Down To Earth.