Sapia, deputato di Alternativa C’è, ribadisce la necessità dello stralcio del debito sanitario della Calabria e della e riorganizzazione della dirigenza sanitaria

 

"Finché il debito non sarà stralciato resteremo sempre in questa situazione» afferma Francesco Sapia, parlamentare di Alternativa C'è.

Occorre in questa fase aumentare gli sforzi per garantire i servizi ai cittadini e reperire con urgenza i materiali mancanti.

Proprio in questa direzione andava la mia proposta, purtroppo bocciata dalla maggioranza, di azzerare una volta e per tutte il debito sanitario della Calabria.

Finché il debito non sarà stralciato – aggiunge il parlamentare calabrese – resteremo sempre in questa situazione e non è giusto che i cittadini vivano sulla loro pelle le conseguenze dei minori trasferimenti dello Stato."