Francesco Pellegrini designato dalla Giunta Esecutiva di Confartigianato Imprese Calabria nel CdA dell’Ente Bilaterale dell’Artigianato calabrese

CATANZARO – 9 APRILE 2021. Sarà Francesco Pellegrini, già presidente della Confartigianato imprese Crotone, a rappresentare Confartigianato Imprese Calabria nell'Ente Bilaterale dell'Artigianato calabrese.

Pellegrini è stato designato quale rappresentante di Confartigianato Imprese Calabria in seno al Consiglio di amministrazione dell'ente dalla Giunta Esecutiva dell'associazione riunitasi in modalità web nei giorni scorsi subentrando al presidente Roberto Matragrano al quale la Giunta ha rivolto un ringraziamento per l'attività svolta.

L'Ente Bilaterale dell'Artigianato Calabrese, di cui Confartigianato Imprese Calabria è socia fondatrice assieme alle altre organizzazioni di categoria e ai sindacati, gestisce anche le domande di cassa integrazione presentate al Fondo di Solidarietà Bilaterale dell'Artigianato dalle imprese artigiane che in questi difficili mesi di pandemia hanno dovuto farne richiesta.

"Sono onorato dell'incarico che la Giunta regionale della mia organizzazione mi ha affidato – afferma Pellegrini -. Un compito che svolgerò con la mia consueta attenzione e passione a supporto di tutte le imprese artigiane calabresi".

"Il Fondo di Solidarietà Bilaterale dell'Artigianato, esclusivo strumento di sostegno delle imprese artigiane ed unico comparto ad esserne dotato, ha gestito in questo anno quasi 3 miliardi di euro di CIG in Italia, di cui 37,5 milioni di euro erogati in Calabria a oltre 4 mila imprese che hanno chiesto l'accesso alla cassa integrazione nel 2020 per oltre 10 mila lavoratori – prosegue Pellegrini - Sono numeri importanti e drammatici allo stesso tempo, il cui uso mette in evidenza la grande difficoltà in cui versa il tessuto economico e produttivo regionale al quale l'Ente, con il supporto delle parti sociali regionali, sin dall'avvio di questa orrenda situazione, ha saputo fornire risposte. Ricordo che nei primi giorni del mese di aprile dello scorso anno, in pieno primo lockdown, l'Ente ha pagato rapidamente le richieste di cassa integrazione di marzo, intervenendo con propri fondi. Un grande risultato raggiunto – conclude Pellegrini - in un momento difficile per le nostre aziende grazie al lavoro di squadra fatto dalle associazioni di categoria, tra le quali Confartigianato, con i sindacati, nell'interesse generale"