SANTACROCE (FI): CON MANGIALAVORI AUSPICHIAMO UNA STAGIONE DI RINNOVAMENTO.

Apprendo con felicità la nomina del senatore Mangialavori a nuovo coordinatore regionale del partito di Forza Italia.

Esordisce così, Frank Mario Santacroce, responsabile provinciale del dipartimento giustizia di Forza Italia e per un breve periodo consigliere regionale dopo gli impedimenti per motivi di giustizia che aveva investito il consigliere Domenico Tallini. Dopo la scomparsa di Jole Santelli è innegabile che il partito azzurro calabrese ha vissuto un momento di difficoltà per la mancanza di un soggetto che riuscisse a mantenere unito un movimento politico con tante anime e che in Calabria rappresenta ancora la più alta percentuale di consensi in Italia, ma ora tocca al nuovo coordinatore recuperare il dialogo nel partito con tutti gli interlocutori presenti e dimostrare che Forza Italia può rappresentare il vero motore trainante della politica calabrese e per tale ragione sostenere con convinzione la campagna di avvicinamento alle elezioni regionali che deve vedere il candidato Roberto Occhiuto futuro governatore della Calabria. Ma per fare ciò il coordinatore Mangialavori deve contribuire a fugare nell'elettorato stordito dalle vicende giudiziarie che rischiano di minare la credibilità  ed affidabilità dei suoi rappresentanti macchiando l'immagine di un partito liberale, fatto di persone per bene che non vogliono avere contatti con chi ha fatto del partito uno strumento per fare politica personalistica e non nell'interesse collettivo. Urge pertanto un rinnovamento  della classe politica dirigente sopratutto a livello provinciale per non rischiare di spogliare il partito di tanti amministratori e professionisti che vogliono fare politica in modo serio e disinteressato. Da Catanzaro, Vibo e Crotone, proprio per la presenza di tanti amministratori vicini a Forza Italia e proprio perché il nuovo coordinatore regionale è espressione di questo collegio elettorale aspettiamo risposte positive e rapide che ci mettano nelle condizioni di lavorare per il bene del partito e nella certezza che in questo modo i prossimi impegni elettorali, comunali, provinciali e regionali ci renderanno più forti di prima senza ambiguità. L'assenza di condivisone delle scelte fino ad oggi emerse specie nei circuiti elettorali delle province di Crotone e Catanzaro con risultati negativi conseguiti alle comunali e politiche a Crotone e alle politiche a Catanzaro  devono far riflettere sull'urgenza di cambiare strada e cercare nella coerenza, lealtà, legalità e trasparenza i nuovi protagonisti del partito.

Frank Mario Santacroce