Lamezia Terme, la denuncia di Fratelli d'Italia: cittadini costretti a pulire via Mastroianni

 


Raffaele Mastroianni, componente dell'assemblea Nazionale di FdI, denuncia il fatto che alcuni cittadini sono stati costretti a pulire via Giuseppe Mastroianni di Lamezia Terme a causa del mancato intervento delle autorità competenti. Il Mastroianni denuncia il fatto che, nonostante i ripetuti solleciti all'ex amministrazione comunale su interventi non più procrastinabili riguardo la messa in sicurezza della viabilità in via Giuseppe Mastroianni e nonostante l'incontro tenutosi con i Commissari Prefettizi, le problematiche esposte permangono a tutt'oggi. Considerata che la situazione è ormai insostenibile, i cittadini di tale zona, dopo aver atteso invano l'intervento di ordinaria manutenzione della strada citata, che collega la contrada con la città, domenica mattina, di buon ora e rinunciando alla giornata di meritato riposo, rimboccandosi le maniche ed armandosi di attrezzature in loro possesso, hanno deciso di ripulire l'intera strada da arbusti e sterpaglie, le cunette ed i relativi pozzetti ostruiti da anni per il normale deflusso delle acque piovane, rendendo più sicuro il transito sulla via. Ciò in quanto, a causa delle negligenze degli organi competenti verso le diverse richieste di pulizia da parte dei cittadini, la strada è divenuta col tempo una vera e propria discarica a cielo aperto, ignorata allo stesso modo dal Comune e dalla Municipalità. Il Mastroianni sottolinea, inoltre, il fatto che le zone collinari pur facendo parte integrante del lametino soffrono di una continua emarginazione da parte dell'ente preposto alla gestione e che le problematiche dell'abbandono del territorio da parte di chi dovrebbe curarne la manutenzione si ripercuotono inevitabilmente sull'intera comunità lametina.