I consiglieri comunali di Lamezia Terme potranno partecipare alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale che dovranno essere rinviate a dopo il turno elettorale.

La Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati ha approvato un emendamento al Decreto Legge 183/2020 "Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi", che prevede che le elezioni provinciali si svolgano «entro sessanta giorni dalla data dell'ultima proclamazione degli eletti nei comuni della provincia che partecipano al turno annuale ordinario delle elezioni amministrative relative all'anno 2021 o, comunque, nel caso in cui nella provincia non si svolgano elezioni comunali, entro sessanta giorni dallo svolgimento del predetto turno di elezioni».

"Ci sarà così il tempo per far svolgere la rinnovazione delle elezioni nelle quattro sezioni stabilite dalla sentenza del TAR del dicembre scorso e, di conseguenza, successivamente permettere ai consiglieri comunali di Lamezia Terme di prendere parte al rinnovo biennale del Consiglio Provinciale, dopo la mancata partecipazione del 2018″: ha dichiarato il Sindaco del Comune di Marcellinara Vittorio Scerbo che aveva sollevato il caso all'indomani del decreto di indizione delle consultazioni elettorali provinciali di secondo grado, che, di fatto, condizionava sia gli aspetti dell'elettorato attivo che passivo per il rinnovo dello stesso Consiglio Provinciale.

Il Presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, dovrà revocare dunque il decreto del 16 febbraio scorso che fissava la data del 28 marzo prossimo, appena entrerà in vigore la legge di conversione del Decreto legge "Milleproroghe"