“Quando le nostre richieste, come M24A, vengono accolte, non possiamo che esserne soddisfatti, indipendentemente dai colori politici di chi rappresenta le Istituzione”

"Quando le nostre richieste, come M24A, vengono accolte, non possiamo che esserne soddisfatti, indipendentemente dai colori politici di chi rappresenta le Istituzione"

Come Movimento 24 Agosto per l' Equità Territoriale abbiamo la seria abitudine di rendere noto ai rappresentanti delle Istituzioni: Sindaci, Presidenti di Regione e Ministri; tramite comunicati ed mail, i nostri studi in relazione alle mancate ripartizioni economiche da parte dello Stato verso i Comuni del Sud.

Proprio in merito a più comunicazioni inviate al Sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, come Circolo M24A di Catanzaro, lo mettevamo a conoscenza  della diseguaglianza di alcuni fondi e di come i Comuni del Sud ne venissero fortemente penalizzati.

Il 20 gennaio, a  mezzo stampa, il Sindaco Abramo comunica che ha avviato, tramite l'Ufficio Legale di Palazzo De Nobili, una diffida formale direttamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con la quale si chiede che entro il termine di 60 giorni vengano garantiti l'individuazione delle risorse ed una "equa" ripartizione delle stesse, quantificando "l'ammanco",  nelle casse del Comune del Capoluogo, in 15 milioni di euro.

Quando le nostre richieste, come M24A, vengono accolte, non possiamo che esserne soddisfatti, indipendentemente dai colori politici di chi rappresenta le Istituzione e teniamo ferma la richiesta per avere nitida la finalità.

Maggiori risorse, spettanti, sono la base per far crescere in modo equo una comunità.