Il Sindaco Paolo Mascaro
LAMEZIA TERME(Catanzaro): Il sindaco Paolo Mascaro esprime un “sentito plauso e ringraziamento a tutte le Forze dell’Ordine che hanno eseguito l’operazione interforze nel campo Rom di Scordovillo”. “Tale operazione - dice il Sindaco - è il risultato dell’encomiabile impegno del questore di Catanzaro Giuseppe Racca, dei preposti del commissariato di Lamezia Terme diretti dal primo dirigente Antonio Borelli, degli appartenenti alla Guardia di Finanza comandati dal colonnello Fabio Bianco, del Comando dei Carabinieri di Lamezia Terme capitanati dal comandante Fabio Vincelli e del Comando Polizia Municipale di Lamezia Terme nell'occasione coordinati dal v. comandante Aldo Rubino. Pochi giorni addietro il sindaco insieme all’assessore alla Polizia Municipale si erano recati al tavolo tecnico presso la prefettura di Catanzaro indetto dal Prefetto diretto a dare soluzioni per troncare le illecite condotte che hanno nel campo Rom il loro epicentro.
“L’operazione del 28 ottobre per l’appunto - continua nella nota - è l’immediato precipitato degli sforzi comuni e coordinati ed è mirata da un lato a scoraggiare il comportamento di qualche gommista che lascia le gomme ai nomadi piuttosto che smaltirle come rifiuti speciali e ad arginare il fenomeno delle combustioni. L’attività interforze del 28 ottobre è stata resa possibile anche agli elicotteri della Sezione Area della Guardia di Finanza che supervisionando l’area riesce ad allertare le forze dell’ordine in tempo reale e quasi in limine a prevenire fenomeni di illegalità e non ultimo gli incendi. Lo stesso primo dirigente del Commissariato di Lamezia, Antonio Borelli ha definito Scordovillo una discarica, ma non solo dei nomadi, ma di tutta la popolazione di Lamezia Terme che preferisce risparmiare facendo smaltire i rifiuti pericolosi ai rom. “Il Comando Polizia Municipale di Lamezia Terme peraltro è impegnato in tale controllo del territorio come dimostrato dall’attività portata avanti dal 2010, attraverso il censimento della popolazione residente nel campo rom, la demolizione di 25. “L’Amministrazione Comunale - conclude - non può che fare proprio ed esaltare l’invito di tutti i dirigenti delle Forze dell’Ordine coinvolte diretto a tutti i cittadini di Lamezia Terme ad avere fiducia nelle Istituzioni che sono presenti sul territorio e militano per assicurare la sicurezza della collettività in uno a condizioni di migliore civiltà e rassicura tutta la cittadinanza che verranno eseguite ulteriori operazioni in sinergia tra forze dell’ordine”.