La Polizia di Stato ha applicato a Lamezia Terme la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da una donna a due persone, fratello e sorella, ritenuti responsabili di maltrattamenti in famiglia, lesioni e calunnia.
I provvedimenti originano dalle denunce della moglie dell’uomo che ha raccontato ai poliziotti anni di abusi e violenze commessi, nei suoi confronti e nei confronti dei figli, dal marito e dalla sorella di lui dopo la decisione di separarsi.