Aversa Normanna-Vigor Lamezia 2-0

Marcatori: 44' Porcaro, 61' Maggio Rigore

AVERSA NORMANNA: Lombardo, Del Prete, Ciocia, Gatto (29’pt Scuotto), Bosco, Porcaro, Romano (23’st Felleca), Guillari, Maggio (35’st Di Prisco), Franco, D’Ursi. In panchina: Salese, Guastamacchia, Prevete,  Marciano, Finizio, Diallo. Allenatore: Chianese

VIGOR LAMEZIA: Fazzino, Torcasio, Malerba (37’st Priorelli), Guttà (17’st Sacco), Cianci, Cirillo, Spanò (12’st Fioretti), Castellano, Calabria, Giannusa, Lettieri. In panchina: Marino, Anile, Scigliano, Pirelli, Scolaro. Allenatore: Gatto

ARBITRO: Luca Testi di Livorno (Aucello e De Angelis di Roma 2)

NOTE: giornata soleggiata con terreno di gioco in non perfette condizioni. Spettatori 300 circa di cui una trentina ospiti.  Al 6’st Maggio (A) si fa parare un calcio di rigore da Fazzino. Ammoniti Del Prete (A), Torcasio (VL), Calabria (VL). Recupero: 2’pt e 4‘st

AVERSA NORMANNA(Caserta). E sono 10! Matura, puntuale, al “Bisceglia” di Aversa la decima sconfitta consecutiva della Vigor Lamezia che  resta, così, sempre più staccata in fondo alla classifica ancora a zero punti. Tutto secondo copione, insomma, per come avevamo preannunciato, da queste colonne, in sede di presentazione al match odierno. Credere di potersi salvare con l’attuale rosa è da illusi. Occorrerebbero almeno due-tre rinforzi, ma veri, non come gran parte di quelli arrivati nelle ultime settimane. Vigor che dunque continua a far ridere tutta l’Italia, confermandosi squadra zimbello della categoria, e non solo. Alla giovane Aversa (l’età media dell’undici iniziale schierato da mister Chianese è risultata addirittura più bassa di quella della controparte) basta un gol per tempo per liquidare la pratica, tanto da potersi permettere pure il lusso di sbagliare un penalty sul risultato di 1-0.
CRONACA
8’pt Spanò si destreggia  sulla fascia, si accentra e dal limite conclude centralmente senza creare alcun problema a Lombardo.
13' colpo di testa di Porcaro con palla che s’impenna costringendo Fazzino ad alzare oltre la traversa

28’ ripartenza biancoverde: Spano avanza sulla trequarti destra  ma conclude anche stavolta debolmente

30’ gol annullato a Romano, che aveva insaccato di testa un cross di Ciocia, per off-side dello stesso

40’ e’ sempre Spanò a provare la soluzione personale: stavolta riceve al limite dell’area e scocca un sinistro che sfiora l’incrocio

44’ angolo di Ciocia sul secondo palo per lo stacco aereo di Porcaro che incoccia sul corpo di un difensore mettendo fuori causa Fazzino. Aversa in vantaggio

50' Ciocia sfonda in area dalla sinistra venendo steso da Torcasio. Ammonizione e calcio di rigore che Maggio spreca calciando debolmente alla destra di Fazzino che si distende e fa sua la sfera

60' Nuovo penalty per l’Aversa. Questa volta per un presunto tocco di mani su cross dal fondo di Romano. Dal dischetto si ripresenta Maggio cambiando angolo di tiro e spiazzando Fazzino

65' D’ursi va via in progressione e taglia al centro per l’accorrente Maggio che calcia addosso al portiere in uscita

66' ancora bravo Fazzino ad anticipare in uscita bassa il neo entrato Felleca, servito da D’Ursi

87'
Lombardo vola per mettere in angolo un insidioso colpo di testa del giovane Calabria