Il consigliere comunale Udc Giancarlo Nicotera informa in una nota di aver portato due panini raffermi “serviti ieri all'apertura della mensa scolastica ai bambini in Commissione consiliare”.

"Pane duro - afferma - che nessuno darebbe neanche ad un  cagnolino per non fargli correre il rischio di rompersi i denti. Se a ciò si associa che la pasta servita ieri (giorno 5 ottobre) ai nostri bimbi era fredda posso affermare che la misura è già colma a partire dal primo giorno di scuola. In passato le lamentele di molti genitori sono rimaste inascoltate. So che nessuno di noi metterà la testa sotto la sabbia, come è avvenuto con altre amministrazioni, di questo possono stare certi tutti. Saremo vigili e già da ora diciamo: basta! Niente sarà più come prima, anche i provvedimenti che chiederemo per tutelare i bambini (tra cui l'eventuale rescissione del contratto di appalto con la ditta incaricata del servizio). Ringrazio l'assessore Gullo e l'Amministrazione comunale per aver anticipato che già da mercoledì effettueranno dei controlli a campione nelle mense.  So - conclude - conoscendo la passione e l'onestà intellettuale dell'assessore, che metterà in atto tutte le misure idonee per tutelare la qualità dei cibi serviti ai nostri bimbi. Anche da queste cose passa il vero cambiamento”.