Anche quest’anno CasaPound Italia promuove ad ottobre, una campagna per la donazione di sangue, una raccolta straordinaria in ricordo della strage di Gorla. “Io ho quel che ho donato’’, questo il nome dell’iniziativa che porterà i volontari la mattina di sabato 24 al centro trasfusionale dell'ospedale di Lamezia Terme, per compiere un gesto di solidarietà e per non dimenticare i 184 piccoli martiri del bombardamento alleato che si abbatté il 20 ottobre del 1944 sulla scuola elementare 'Francesco Crispi' nel quartiere Gorla a Milano.
"L'iniziativa - spiegano - arrivata al quinto anno, è organizzata in particolare dal Grimes, Gruppo intervento medicina sociale di CasaPound Italia, un'associazione che vede impegnati medici e infermieri volontari su azioni concrete, a partire proprio dalla raccolta del sangue, in collaborazione con Radio Bandiera Nera". Fra i promotori di questo evento, c'è anche il consigliere comunale e leader di Sovranità, Mimmo Gianturco, il quale dichiara: "Sabato 24 ottobre effettueremo il più concreto atto di solidarietà che si possa compiere, donare noi stessi. Invito i lametini a partecipare numerosi in quanto c'è sempre bisogno di sangue e di nuovi donatori, per aiutare veramente chi ha bisogno".