“Gli ultimi avvenimenti politici che hanno portato un gruppo di Deputati di Forza Italia a costituire un nuovo soggetto politico, Ala, che si richiama all’On. Denis Verdini ed al quale ha aderito anche il lametino On. Giuseppe Galati e successivamente il consigliere comunale Luigi Muraca, che si colloca a livello nazionale in una posizione politica di sostegno al Governo Renzi, ci impone la necessità di fare una riflessione politica sulla situazione di Forza Italia a Lamezia Terme e sulle prospettive amministrative della Città - affermano in una nota congiunta Mario Magno, già consigliere regionale di FI e Carolina Caruso, consigliere comunale di FI”.

“Intanto, riteniamo necessario - spiegano nella nota - chiarire che a Lamezia esiste un gruppo dirigente, consolidatosi negli anni, che rimane ancorato alle posizioni di Silvio Berlusconi e che nel tempo è rimasto coerente e leale alle idee di cambiamento e di aggregazione del popolo dei moderati in un’alleanza politica di rafforzamento del centro destra alternativo al Renzismo. Questo gruppo dirigente alle ultime elezioni amministrative ha contribuito fortemente all’elezione del Sindaco Paolo Mascaro e ha fatto sì che Forza Italia divenisse il primo partito della coalizione. Adesso è necessario, come ha ben affermato la Coordinatrice Regionale e Commissario Provinciale di Forza Italia On. Jole Santelli, che aldilà di chi potrebbe cedere a lusinghe di sinistra, il partito ed il gruppo consiliare, insieme ai deputati e consiglieri regionali, continueranno a sostenere la linea politico-programmatica del Sindaco Mascaro in funzione del rafforzamento del ruolo di Lamezia Terme nel contesto regionale”.

“Il partito di Forza Italia - concludono Mario Magno e Carolina Caruso - avendo una connotazione aperta e partecipata, è pronto ad accogliere al suo interno, tutti coloro, simpatizzanti e consiglieri comunali, che si richiamano alle posizioni moderate e liberali, che ne vogliono rafforzare l’azione politica e dare sempre più slancio a quella amministrativa della Giunta Mascaro. Chiediamo pertanto, all’On. Jole Santelli di convocare, appena lo riterrà utile, una riunione con i militanti, il gruppo dirigente del partito lametino e provinciale ed i consiglieri regionali per rilanciare l’azione del partito e ridefinire gli assetti organizzativi”.