“Nella mia qualità di sindaco della città di Lamezia Terme, sento il bisogno di intervenire al fine di supportare la richiesta avanzata dalla Vigor Lamezia di rinvio della partita di calcio Gragnano-Vigor Lamezia, allo stato in programma per domenica 13 settembre”.  Così in una nota il sindaco Mascaro, già presidente in passato della Vigor Lamezia.  “La necessità del detto rinvio – spiega poi - discende dalla ben nota circostanza che la anzidetta società è stata retrocessa all'ultimo posto in classifica con sentenza del 29/07 u.s., che ha capovolto il giudizio di primo grado, la cui motivazione ad oggi sembra non sia stata ancora depositata, con conseguente mancata definitività del provvedimento avendo la Vigor Lamezia già comunicato di voler adire il Collegio di Garanzia presso il CONI”.

“La retrocessione – aggiunge - ha comportato la risoluzione dei contratti in essere con conseguente impossibilità della società di poter affrontare in maniera competitiva la partita sopra citata; al riguardo, si evidenzia che la Lega PRO ha già disposto il rinvio delle partite riguardanti le altre squadre coinvolte nel giudizio sportivo. Da ultimo, si sottolinea che la mancata concessione del rinvio costituirebbe evidente sopruso ai danni di una società che ad oggi è stata posta nelle condizioni di non poter esercitare il suo diritto di difesa, circostanza che ha provocato una comprensibile esasperazione nella cittadinanza che non deve essere ulteriormente alimentata onde evitare possibili motivi di ordine pubblico. Auspico, quindi – conclude Mascaro - che venga disposto l'immediato differimento della gara.