Ieri mattina la guardia di finanza di Lamezia assieme alla Polizia, su disposizione della Procura, ha eseguito una perquisizione all’interno degli Uffici della Sacal. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di Associazione a delinquere finalizzata all’abuso d’ufficio. Secondo quanto si è appreso nel mirino degli inquirenti, inoltre vi sarebbero alcuni appalti sospetti e diverse assunzioni effettuate dalla Sacal. L’indagine della magistratura coordinata dai Sostituti Procuratori della Repubblica di Lamezia Terme Marta Agostini e Angela Scavello vedrebbe nove persone indagate raggiunte da avviso di garanzia. Il Presidente Sacal Massimo Colosimo, il Direttore Generale Pierluigi Mancuso l’ex vicepresidente Gianpaolo Bevilacqua e i consiglieri di amministrazione e imprenditori di Catanzaro Floriano Noto e Giuseppe Gatto. Sarebbero indagati anche il dirigente Sacal, Ester Michienzi e i dipendenti Eugenio Sonni, Filippo Malafarina e Antonio Silipo.