“Rimaniamo perplessi di fronte al comportamento della Provincia di Catanzaro che solo a seguito della sollecitazione del Presidente del Consiglio di Lamezia Francesco De Sarro,e la precisazione pervenuta dalla Consigliera Giuseppina Raso, si esprime sulla vicenda relativa al Parco di Savutano”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Lamezia.
“La perplessità – continua FI - nasce dal fatto che il bando per la gara d’appalto avrebbe già dovuto essere pubblicato come annunciato il 24 aprile 2015 in una conferenza stampa a Lameziadal Presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno, alla presenza anche di rappresentanti politici cittadini.Nello stesso incontro l’esponente di Palazzo di Vetro ha parlato del completamento dell’opera entro un anno.L’ulteriore stupore scaturisce dalla lettura del comunicato della Provincia quando l’Ente intermedio dichiara che il finanziamento iniziale di 500 mila euro, previsto all’epoca dell’amministrazione Ferro,non può più essere concesso in quanto l’importo complessivo, a seguito di deliberazione di consiglio provinciale 65 del 24 settembre 2012, è stato decurtato di 148 mila euro a causa del pagamento delle tasse sui terreni. Se tutto ciò corrispondesse al vero la nostra perplessità aumenta in quanto il Presidente Bruno avrebbe dovuto chiedere lumi all’ufficio ragioneria della Provincia prima di fare promesse pubbliche in piena campagna elettorale. Non crede Presidente Bruno? E il Vice Presidente Vittorio Paola, poteva anch’esso non sapere vista anche la sua presenza e partecipazione? Altrimenti per come verificatosi, è stata annunciata la realizzazione di un’opera che non si poteva fare, non crede Presidente Bruno?”
“In ogni caso – aggiungono da FI – ci auguriamo che la Provincia,dopo la rimodulazione del quadro economico del progetto esecutivo, pubblichi tempestivamente il bando di gara per la realizzazione dei lavori da effettuarsi nel termine di 210 giorni come si legge nel comunicato del settore patrimonio della Provincia. Il gruppo consiliare di Forza Italia sarà vigile affinchè questo secondo