Personale del Commissariato di polizia di Lamezia, diretto da Antonio Borelli, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Cristian Greco, 27 anni, per spaccio di stupefacenti ed estorsione.Il personale della squadra investigativa del Commissariato, durante un’attività finalizzata al contrasto e alla cessione di stupefacenti sul territorio lametino, ha appreso di un reato in relazione ad una presunta estorsione ai danni di un minore. Attraverso una serie di accertamenti è emerso che Greco, attraverso cessioni di marijuana, aveva accumulato nei confronti del minore un debito di circa 1.000 euro e che per ottenerne il pagamento aveva in più circostanze minacciato e aggredito fisicamente il minore, ottenendo solo la corresponsione di circa 400 euro. Gli elementi di riscontro raccolti hanno fatto emergere gravi indizi di colpevolezza in merito ai delitti contestati.
Tenuto conto dei suoi precedenti penali e di polizia, viste le condanne riportate nell’operazione Spare Tyre e Disinnesco, Greco è stato sottoposto alla misura cautelare in carcere considerata la più idonea a far fronte alle esigenze cautelari riscontrate dall’AG e associato presso la casa circondariale di Catanzaro.