“Tutti concordi a  dare un calcio all’illegalità” con questo slogan si è aperto il memorial Dodò Gabriele che ha visto disputare al PalaSparti un‘incontro calcistico tra la Royal Team Lamezia, calcio a cinque femminile, promossa in seria A e il Borgia. L’evento, già alla sua seconda edizione, ha ricordato il piccolo Dodo’ Gabriele, vittima innocente della criminalità organizzata. Dodo’ Gabriele aveva undici anni ed è morto per un regolamento di conti tra ‘ndrine, su un campo di calcetto in contrada Margherita, alla periferia nord di Crotone.

All’evento erano presenti Giovanni e Francesca Gabriele, genitori di Dodò, Rocco Mangiardi, testimone di giustizia, l’on. Angela Napoli, consulente Commissione Parlamentare Antimafia e Presidente Associazione Risveglio Idealec che ha consegnato ai genitori una maglietta ricordo. Il sindaco Gianni Speranza che insieme all’assessore Angelo Piccioni ha donato 2 gagliardetti del comune lametino ai capitani delle due squadre mentre la Royal team ha omaggiato i genitori di Dodò con una maglia commemorativa dell'evento mentre gli ultras della Royal hanno consegnato un omaggio floreale alla mamma di Dodò. Il papa del piccolo Dodò, visibilmente commosso, ha invitato a partecipare ad un incontro il 25 giugno sul campo dove perse la vita il figlio.