Si è insediata quest’oggi la commissione elettorale presso il tribunale per il riconteggio e la validazione dei voti. Per quanto riguarda i candidati a sindaco si è già provveduto al conteggio e ci sono alcune differenze. A Paolo Mascaro sono stati attribuiti 16.417 voti (41,83%) (ne aveva 16.475 - 41,59%), a Tommaso Sonni sono stati attribuiti 10.147 (25,86%) (ne aveva 10.201 - 25,75%), a Pasqualino Ruberto ne sono stati accreditati 6.957 voti (17,73%) (ne aveva 7.088 - 17,89%), Mimmo Gianturco prende 2.505 voti (6,38%) (ne aveva 2.560 - 6,46%), Giuseppe D’Ippolito ne ha 1.756 (4,47%) (1.792 - 4,52%) e Nicola Mazzocca ne ha 1.463 (3,73%) (ne aveva 1.496 - 3,77%). Il totale dei voti è di 39.245.
Per quanto riguarda rumors su eventuali situazioni critiche in alcuni seggi che sono circolate in queste ore è stato in realtà accertato che le uniche irregolarità riscontrate sono quelle inerenti la redazione dei verbali. In particolare, si tratterebbe di mancanza di firme nei verbali da parte di alcuni scrutatori e presidenti di seggio. Dopo il riconteggio dei voti dei sei candidati a sindaco si procederà ora alla nuova conta delle schede per quanto riguarda le liste ed i consiglieri