Pasqualino Ruberto, uno dei candidati alla carica di primo cittadino e ora  consigliere comunale, ha scritto una lettera aperta al neo sindaco Mascaro sulla possibilità di convocare una riunione con i neo-consiglieri comunali e la deputazione calabrese a Roma sul tema della Sanità.

 “Egregio Sindaco, voglio innanzitutto complimentarmi per la Sua affermazione e formulare i migliori auguri di buon lavoro, per la proclamazione ottenuta. Purtroppo Lamezia, come certamente saprà, è una città le cui dinamiche e vicissitudini viaggiano troppo in fretta, per cui è già arrivato il momento di agire per incidere in maniera efficace sul futuro dei cittadini. Nel pomeriggio di oggi, infatti, è previsto un incontro cui parteciperà il commissario regionale alla Sanità, Scura, che tratterà sia dell'Hub di Catanzaro che del distretto lametino dell'Asp catanzarese. Le condizioni cui è destinato il nosocomio lametino non soddisfano certo le esigenze di una città che, col suo comprensorio, supera i 120mila abitanti. La classe politica delle altre città si è già mossa per tempo, per evitare spoliazioni e depauperamenti dell'offerta sanitaria. Per tale motivo, Le chiedo di convocare, anche in maniera informale, visto che manca la proclamazione ufficiale, una riunione a cui possano partecipare i neo eletti consiglieri comunali, in modo da trovare un'azione ed una sensibilità congiunta sulle iniziative da intraprendere a difesa della sanità lametina. L'occasione potrà essere importante per investire della vicenda anche i vari referenti politici dei partiti negli organi istituzionali, dal consiglio regionale al Camera dei Deputati, al Senato della Repubblica. E' necessario, a parer mio, finita la campagna elettorale, dare un netto e forte segnale di unità della classe politica su temi, come appunto quello della sanità, che devono prescindere da logiche di steccato e appartenenza politica. Certo di un pronto riscontro, rinnovo gli auguri per un proficuo lavoro per la città di Lamezia”.