Il Giudice del Riesame, il dottor Valea, ha posto ai domiciliari Francesco Mascaro coinvolto nell’operazione della Dda denominata “Andromeda” contro la cosca Iannazzo. Al quarantunenne, difeso dagli avvocati Renzo Andricciola e Salvatore Staiano, è stato annullato il capo 1 d’imputazione relativo al 416bis mentre permangono gli altri capi d’imutazione inerenti le armi ed i danneggiamenti. Proprio per questo il giudice ha ritenuto comunque di porre l’uomo agli arresti domiciliari.