Il gup di Catanzaro, Ferraro, ha condannato tutti gli imputati coinvolti nel processo per l’omicidio di Francesco Zagami, avvenuto il 24 gennaio 2005, alla pena di 20 anni di reclusione. Confermate le richieste del pm Elio Romano che aveva chiesto la condanna per tutti a 20 anni tranne che per Vincenzo Bonaddio per il quale il Pm aveva chiesto l’ergastolo. Il Gup ha però deciso che per Domenico Giampà, difeso dall’avvocato Giuseppe Spinelli, la pena sia di 20 anni, così come per Aldo Notarianni, difeso dagli avvocati Spinelli e Gambardella, Maurizio Molinaro, difeso dall’avvocato Gambardella, Vincenzo Bonaddio, difeso dall’avvocato Pagliuso. Le accuse, lo ricordiamo, riguardavano anche Giuseppe Giampà, Angelo Torcasio e Saverio Cappello ma sono state definite separatamente