Pubblichiamo la lettera che il capo di gabinetto del Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha inviato al sindaco Gianni Speranza. “Mi riferisco, su incarico del Ministro, alle note a Sua firma che hanno riguardato il decreto di chiusura della casa circondariale di Lamezia Terme. La chiusura di uffici o strutture pubbliche è sempre conseguenza di decisioni sofferte meditate frutto di una difficile ricerca di equilibrio tra esigenze talvolta contrapposte che lei, da pubblico amministratore sono convinto ben conosce. Nel caso specifico, la struttura penitenziaria di Lamezia era divenuta anti economica rispetto alle esigenze di utilizzo degli spazi detentivi e del personale che sono state indicate al Ministro dell'Amministrazione Penitenziaria. Con riferimento alla struttura di Lamezia è in programma il trasferimento della sede del Provveditorato Regionale della Calabria in cui i tempi sono connessi ai lavori per il necessario adeguamento dell’edificio."