Opa Lega su centrodestra ma Cav, vinciamo solo uniti - La Lega Nord allunga le mani sul centrodestra. Ma Silvio Berlusconi di una cosa continua ad essere convinto: "Solo uniti vinciamo". Ed è infatti proprio questo il leit motiv che i big azzurri ripetono per tutta la notte, prendendo come esempio la Liguria di Giovanni Toti. Intanto, però, a cantare vittoria è Matteo Salvini (siamo lo spauracchio di molte mummie, commenta). La Lega non solo supera di gran lunga gli azzurri ma si attesta in molte regioni come secondo partito. Un risultato che fa suonare le sirene di allarme ad Arcore dove l'ex premier però continua a ribadire quanto detto anche nei giorni scorsi: La Lega cresce, ma i moderati non sono su posizioni così estremiste per cui il nostro obiettivo è recuperare il consenso di chi non è andato a votare. Già perchè ad allarmare il Cavaliere non è solo l'avanzata della Lega ma anche l'astensionismo: "Berlusconi è preoccupato dall'affluenza ma sa anche che se fosse andato a votare il 10-20% in più, quei voti sarebbero andati a noi", dice Renato Brunetta. Ma, se è pur vero che la debacle è stata evitata, il responso che consegnano le urne evidenziano un partito ridimensionato che, ad esempio in Veneto, supera di poco il 5%. Dati che non fanno certo piacere all'ex capo di governo: Paghiamo le nostre divisioni - è il ragionamento - mesi di litigate inutili.