"File interminabili, caos e un'accozzaglia di gente che si spingeva a vicenda per non perdere il proprio posto in colonna."